Laser al Tullio – ThuLep

DIRETTORE: Dott. Stefano Brunori

L’Unità Operativa di Urologia della Nuova Clinica Annunziatella, grazie alla collaborazione del dott. Stefano Brunori è stata ulteriormente potenziata con la dotazione di un laser al Tullio di ultimissima generazione.

Che cos’è il Laser al Tullio?

Il laser al Tullio è la tecnologia più moderna e meno invasiva per curare l’ipertrofia prostatica,  rispetto ad altri laser, consente un “mix” di taglio e coagulazione riducendo al minimo le perdite ematiche. Tra le sue caratteristiche vi è anche la superficialità, che consente un approccio chirurgico preciso e rispettoso delle altre funzioni corporee.

Quali sono i vantaggi per il paziente?

La chirurgia con il Laser al Tullio presenta molti vantaggi rispetto alle tecniche tradizionali:

  • Degenza ridotta (oltre il 50%)
  • Minori sanguinamenti con conseguente diminuzione di trasfusioni
  • Possibilità di operare pazienti scoagulati o disaggregati per la versatilità del laser, che consente anche la più sicura vaporizzazione
  • Sintomatologia post – operatoria ridotta con conseguente riduzione dei giorni di utilizzo del catetere e della sintomatologia irritativa
  • Conservazione delle normali capacità erettili e di eiaculazione molto superiori alle altre tecniche tradizionali

Come si esegue il Laser al Tullio?

ll Laser al Tullio è una tecnica  innovativa mini-invasiva, durante il quale non si praticano incisioni chirurgiche. La sonda laser viene inserita per via trans-uretrale (attraverso il pene) mediante uno strumento chiamato “resettoscopio”. Il laser asporta la parte di prostata aumentata: questa viene ridotta in piccoli frammenti, che vengono poi aspirati dal resettoscopio

Quando è consigliato il Laser al Tullio?

Le sue applicazioni sono essenzialmente nella terapia dell’Ipertrofia Prostatica Benigna (IPB), garantendo risultati ottimi in termini di disostruzione (diminuendo al minimo i rischi di sanguinamento) e di sintomatologia irritativa post intervento. Altre applicazioni del Laser al Tulio sono nel trattamento dei tumori superficiali dell’uretere e nell’emostasi delle nefrectomie parziali.

ISCRIVITI ALLA
NOSTRA NEWSLETTER

Call Now ButtonChiama