Ecografia Prostatica Transrettale

1. Cosa è?

L’ecografia renale è un esame diagnostico non invasivo che utilizza gli ultrasuoni – onde sonore ad alta frequenza – innocue per il corpo umano e i suoi tessuti. Tale pratica la rende facile, ripetibile, indolore e assolutamente non nocivo per la persona.

1.2 Come viene fatta?

Viene effettuata con l’impiego di una sonda a media frequenza (3.5 MHz) che viene appoggiata sulla cute del paziente, previa applicazione di gel, solitamente a livello del fianco. A quel punto il medico muove sulla parte anatomica in esame la sonda collegata all’apparecchio ecografico al fine di esplorare i reni, i vasi che vi afferiscono nonché gli organi ad essi contigui quali le ghiandole surrenali. L’ Ecografia Renale rappresenta l’esame di prima istanza per valutare morfologia e dimensioni di reni e vie urinarie.

1.3 Perché viene fatta?

Le indicazioni principali per l’ ecografia renale sono:
• la ricerca di calcoli a seguito di episodi quali coliche renali
• la presenza di sangue nelle urine (ematuria)
• bruciore o fastidio nell’urinare (disuria)
• un sospetto di patologia neoplastica
• un sospetto di una patologia malformativa
• screening
Qualora si riscontri – attraverso l’ ecografia renale – una patologia, allora, seguiranno ulteriori indagini (TAC, Risonanza Magnetica o cistoscopia) in funzione della tipologia di malattia rilevata. Nel referto di un’ ecografia renale vengono indicate dimensioni dei reni, morfologia (la forma) e a volte lo spessore della componente “parenchimale”. Viene descritta la presenza di eventuali calcoli o di lesioni nodulari. L’ ecografia renale permette di analizzare la natura dei noduli avvalendosi anche del color e del power Doppler per valutare la loro vascolarizzazione ed orientare verso una diagnosi di natura benigna o maligna. L’ ecografia renale, è inoltre impiegata per valutare la eventuale dilatazione delle cavità calico-pieliche (la porzione del rene che raccoglie l’urina), spesso presente durante e dopo una colica renale per l’ostruzione al deflusso dell’urina in vescica.

1.4 Che preparazione necessita?

L’ecografia renale richiede una preliminare moderata distensione vescicale, ottenibile astenendosi dalla minzione per 3-5 ore prima dell’esame (a seconda delle proprie abitudini) oppure bevendo circa mezzo litro di acqua dopo avere svuotato la vescica circa 2 ore prima dell’orario dell’esame. È preferibile una dieta leggera nelle 4-6 ore precedenti l’esame ma non è necessaria una preparazione specifica..

1.5 Quanto dura l’esame?

La durata dell’ecografia renale è mediamente di 15-20 minuti.

ISCRIVITI ALLA
NOSTRA NEWSLETTER

Call Now ButtonChiama